ORNELLA & ENZO

TRUE LOVE NEVER DIES – INFORMAL WEDDING IN OLTREPO’

Ci sono esperienze che cambiano completamente la tua percezione della vita. 

Il matrimonio di Enzo ed Ornella, per me, ha rappresentato questo. 

Un giorno di fine marzo Ornella mi ha telefonato e mi ha chiesto come funzionava di solito con i servizi fotografici perché lei, beh, non era molto esperta ed al suo “fidanzato” non interessa assolutamente nulla delle foto. Tuttavia, lei ha comprato un vestito bianco bellissimo in una delle sue cacce al tesoro nei mercatini dell’Oltrepo’ e l’ha abbinato con uno dei 300 cappellini della sua collezione e non può, categoricamente, non essere fotografata.

Ornella ed Enzo cavalcano gli 80 anni con la stessa leggerezza con cui io vivo i miei ventisette anni, con un sorriso sempre sincero sulle labbra, animati da una fervente passione politica che li unisce e li commuove.

Ornella ed Enzo si amano da trent’anni e si sposano perchè, come dice lei “se comincia a perdere i colpi e mi pianta per una ventenne ucraina, sono fregata.”
Non hanno bisogno di grandi festeggiamenti, si sposano in comune, senza invitare nessuno se non i testimoni. Non vogliono nemmeno la fotografa. Invitano i loro più cari amici ad un pranzo in collina, in una deliziosa trattoria addobbata con minuzia per l’occasione. Non i classici allestimenti che sono abituata a vedere durante i matrimoni tradizionali ma innumerevoli bandiere della Pace, dell’Anpi e del loro idolo indiscusso: il Chè. Non ci sono i fiori. Solo dei meravigliosi papaveri rossi raccolti personalmente da Ornella nei campi il giorno prima del matrimonio. I festeggiamenti sono calorosi, i litri di vino scorrono a fiumi mentre la gente si balla, applaude, canta e si commuove sulle note della poderosa Corte dei Miracoli, ingaggiata da Ornella a suonare come unico ed imprescindibile desiderio per quella giornata.

Per quel che riguarda me, Ornella ed Enzo mi hanno regalato una nuova prospettiva, una nuova forza con cui affrontare la vita. Mi hanno regalato lacrime e sorrisi e sono indiscutibilmente una delle coppie che mi ricorda ogni giorno quanto questo lavoro sia meraviglioso.